Skip to content

Cupcakes al cioccolato ubriaco con copertura ai frutti di bosco oppure al cocco

marzo 9, 2011

Ecco me la rido, perché stavo per iniziare il terzo post consecutivo con “Io odio….”, ma poi mi sono detta che finiva che sembravo il puffo brontolone e quindi basta, è ora di finirla con le recriminazioni culinarie, almeno per questa settimana, s’intende! Stavo quindi per dirvi che io non impazzisco per i cupcakes (per quelli tipicamente americani) perché li trovo smodatamente artificiosi e spropositatamente decadenti (o decadenti si dice solo in inglese? In effetti ho il sospetto che in italiano decadenti non abbia anche il significato che ha in inglese. Ma com’è che in italiano per decadente si intende qualcosa in declino e in inglese oltre a questo significato si usa anche per dire che qualcosa è eccessivamente ricco, recuperando un po’ l’accezione di culto per l’estetismo della corrente del decadentismo? Non so, ma dopo 6 anni all’estero ancora non mi riesce di scrivere decentemente in inglese, il tedesco parlato continua ad essere un miraggio, ma in compenso l’italiano sia parlato che scritto mi si è notevolmente incasinato…si si andate andate all’estero a imparare le lingue e vediamo in che stato vi si riduce la vostra lingua madre !!) e che preferisco i muffin, che sarebbero un po’ i cugini di campagna dei cupcakes, versione un po’ meno elegante, un po’ più grezza, più semplice, meno calorica (oddio dipende dal muffin), insomma la linea “no frills” dei dolci monoporzione (si, m’avete beccata, vado dove mi porta ryan air io!!). Inzzzommma stavo per dirvelo ma non ve lo dico più! Ah ve l’ho già detto? Si ma era per spiegarvi che non intendevo dirvelo!!! M’è scappato, quindi non conta!! Mppffff…non ho convinto neanche me stessa, quindi lasciamo perdere.


E dunque, per la serie “io odio…però non solo ve lo faccio lo stesso, ma poi lo fotografo, lo posto, me lo mangio e mi piace pure!” (perché qui la coerenza ci sembra un po’ noiosa almeno 4 giorni su 7), eccovi qua una bella sfilza di cupcakes!!

Il fatto è che una mia amica mi ha chiesto di preparale dei dolci da vendere a una festa per raccogliere un po’ di soldi, qualcosa che fosse facilmente suddivisibile in monoporzioni e piuttosto appetibile, quindi senza stare a risvegliare quei 4 neuroni dal loro letargo invernale, mi sono orientata verso i muffin. Poi intanto che tiravo fuori coppe, coppette e pentolini, un paio di neuroni insospettiti dal movimento si sono ripigliati e lì è avvenuto il patatrack! Hanno pensato: ma se qui lo scopo è che ‘sti dolci vadano a ruba, non sarebbe il caso di imbellettarli un po’ e farci un paio di quelle decorazioncine che piacciono tanto ai bambini? Insomma, se è per i bambini che c’è di male? Ecco e non so com’è, ma alla fine della giornata (anzi, diciamoci la verità, ce ne ho messe due di giornate!!) mi sono ritrovata, invece che con qualche muffin, con 50 cupcakes!! Vabbè tanto visto che dallo psicologo devo passarci per l’ipnosi sulla questione trauma da torta mimosa (vedi post di ieri) giacchè ci sono mi faccio dare una controllatina anche alle compulsioni culinarie!
La ricetta di base per le tortine è un adattamento di una ricetta per una torta ubriaca, con cioccolato e vino, non guardatemi così, non li volevo ubriacare i bambini, l’alcol evapora in cottura, ma lascia la torta morbida e con un aroma un po’ più particolare. Per le coperture ho usato un po’ quello che avevo in casa (a parte il cocco fresco, quello sono andata a comprarlo apposta!!) Nei prossimi giorni vi posterò anche le ricette degli altri cupcakes, così la facciamo bella zuccherina ‘sta settimana!

Cupcakes al cioccolato ubriaco
(per 14-15 tortine, se vi interessa fare una torta di 26cm di diametro, raddoppiate le quantità)

farina 00 75g
zucchero 150g
cioccolato fondente 35g
burro 100g
lievito per dolci 1 cucchiaino
uova 2
vino rosso 50g

per la copertura al cioccolato bianco e frutti di bosco (per la decorazione di metà delle tortine)
cioccolato bianco 50g (vi assicuro che già a comprare la Lindt invece della Galak o della Milka c’è una bella differenza, fate un po’ voi!)
frutti di bosco (freschi o congelati) 30g
panna fresca (o comunque panna non zuccherata) 30g
per la decorazione
50g di mirtilli freschi
poche mandorle in scaglie

per la copertura al cioccolato al latte cocco e yogurt (per la decorazione dell’altra metà)
cioccolato al latte 50g
yougurt bianco (non magro) 70g
latte intero 35g
cocco grattugiato 15g
zucchero vanigliato 15-20g (se no ce l’avete usate lo zucchero normale + una bustina di vanillina)
la buccia grattugiata di 1/2 limone
per la decorazione
cocco fresco
poche gocce di cioccolato

Sciogliete il burro nel microonde, aggiungeteci lo zucchero e amalgamate bene, unite poi il vino e continuate a riscaldare nel microonde per qualche minuto. Quando il composto sarà molto caldo ma prima che inizi a bollire, distribuitelo sulla cioccolata a pezzettini. Lasciate riposare un minuto per dare il tempo alla cioccolata di ammorbidirsi e poi mescolate con energia per sciogliere tutta la cioccolata.
Setacciate il lievito e la farina e iniziate ad unirvi il composto liquido a poco a poco, alternandolo all’aggiunta delle uova una per volta. Mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo e piuttosto liquido. Infornate a 170°C per circa 25 minuti.

Preparatevi intanto le coperture che andranno fatte indurire in frigorifero per un paio d’ore o almeno in freezer per 30 min-1h.

Per la copertura di cioccolato bianco e frutti di bosco, se i frutti di bosco sono congelati passateli un attimo al microonde per farli ammorbidire, frullateli poi con il mixer ad immersione, aggiungetevi la panna e riscaldate nuovamente al microonde, senza fare bollire. Unite il composto caldo di mirtilli alla cioccolata bianca spezzettata, lasciate risposare pochi minuti e poi mescolate per sciogliere la cioccolata. Lasciate raffreddare e riponete in frigorifero (o in freezer). La ganache deve essere densa ma non del tutto solida, in modo da poterla spalmare senza che coli ma che sia comunque ancora maneggevole.

Per la copertura al cioccolato al latte, cocco e yogurt: mescolate lo yogurt allo zucchero, unite il latte e riscaldate al microonde. Una volta caldo (ma come al solito non bollente) versate sul cioccolato precedentemente spezzettato. Amalgamate e poi unite la buccia di limone grattugiata e il cocco. Fate indurire in frigo (anche in questo caso vale quanto detto per la consistenza della ganache precedente).

Una volta che le tortine saranno fredde e le ganache dense, distribuite a piacimento sulle tortine, decorate quelle ai frutti di bosco con un mirtillo e due scaglie di mandorle, e quelle con cocco con 2 strisce di cocco fresco (si è un po’ una rottura comprare il cocco intero, aprirlo, pulirlo e grattarlo alla mandolina, solo per ottenere due strisce sottili, ma che devo andare dallo psicologo ve l’ho già detto no?) e due gocce di cioccolato, così le tortine assomiglieranno un po’ a degli animaletti (almeno nella mia fantasia!).

Annunci
6 commenti
  1. Sono adorabili! La copertura cioccolato-cocco-yogurt è finita in cima alla nostra to-do list!

  2. La Cucina Ghiotta permalink

    Mai cucinati, ma mi hai fatto venire una voglia. Ho scoperto il tuo blog leggendo Cavoletto di Bruxelles e le tue foto fanno venir voglia di fare tutto! Complimenti.
    Francesca
    http://lacucinaghiotta.wordpress.com/

  3. vORREI PROVARE ANCHE IO CUPCAKE UBRIACO. COMPLIMENTI E GRAZIE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: