Skip to content

Muffin alla mela, nocciola e cioccolato fondente

marzo 11, 2011

Lo giuro, lo giuro, questa è l’ultima ricetta dolce monoporzione per questa settimana, anche perché questi muffin sono gli ultimi che mi rimanevano da farvi vedere dopo il raptus iperproduttivo di qualche giorno fa! Ma comunque lo sapete già che vengo periodicamente colta da attacchi muffin-tortina, quindi non escludo che presto ricapiterà

Tra l’altro oggi post supersonico, che c’ho tutto un portatile nuovo da configurare cercando di non trasferire virus da un hard disk all’altro!! Siiiii ho il computerino nuovo!! Evviva, dopo che negli ultimi due anni il mio ultimo portatile aveva dato notevoli segni di demenza, e dopo avermi definitivamente abbandonata qualche mese fa, nel pieno fermento “Mi apro un blog, mi apro un blog!!” ecco che finalmente ho un portatile nuovo!! E vai!! Me l’anno portato ieri e dopo due ore ero già riuscita a farlo piantare…vi ho detto tutto!! Comunque miei cari PC, io vi adoro, ma mi sa tanto che la prox volta sarà un Mac, così la finiamo con tutta ‘sta storia dei virus! :)). Come quale storia dei virus? Volete dire che non ve l’ho ancora raccontata la storia del virus che mi sono beccata a gennaio dell’anno scorso e del pagliaccio (mica pagliaccio nel senso dispreggiativo, aveva davvero un costume da pagliaccio, ho anche la foto!!) che ha tentato di sistemarmelo? Noooooo, beh….oggi non ho tempo ma la prox volta un 4-5000 parole sull’argomento non ve le toglie nessuno :))!!

La ricetta originale ve l’avevo già postata qui, e questa è quella dopo i nuovi stiracchiamenti che le ho apportato:

Muffin mela, nocciola e cioccolato fondente

farina 00 180g
zucchero 120g
zucchero vanigliato 20g
nocciole 50g
cioccolato fondente 30g
mela 1 (non troppo grossa)
lievito per dolci 1,5 cucchiaini
uova 2
burro 120g
latte 6 cucchiai
un pizzico di sale

Mescolate la farina con il lievito, sbucciate e tagliate la mela a pezzettini, unitela alla farina, mescolando bene. Tritate grossolanamente le nocciole e il cioccolato, aggiungete al composto precedente. In un’altra terrina sbattete l’uovo con una frusta, unite i due tipi di zucchero e continuate a mescolare, amalgamatevi il burro fuso e freddo, il latte e il pizzico di sale. Mescolate grossolanamente il composto liquido con il composto solido. Riempite gli stampini per 1/3 e infornate a 180°C per circa 25 min. Mi è piaciuta molto l’unione della morbidezza della mela con la croccantezza e il profumo delle nocciole, oltre alla presenza non invadente di qualche pezzetto di cioccolato fuso qua e là.

Annunci
4 commenti
  1. La Cucina Ghiotta permalink

    Ok, oggi ultimo giorno della dieta da dolci, domani dono il sangue e in qualche modo mi devo premiare per forza di cose!
    Ieri ho preparato le castagnole, le posterò a breve appena ho tempo. Poi giuro anche io che comincio con qualche ricetta che non abbia zucchero al suo interno!
    Questi mi fanno ancora più gola degli altri…sarà l’astinenza??
    Buona giornata!

    • Beh se doni il sangue ci vuole per forza qualcosa che dia energia!
      Le castagnole, che buone! Quest’anno ho fatto le chiacchiere per carnevale e quindi mi è rimasta la voglia delle castagnole, ora che posti la tua ricetta almeno mi ci rifaccio gli occhi!! Buona giornata domani per la donazione!

  2. Marica permalink

    Ciao Daria,
    sempre Marica, l’amica romana di Valeria.
    Due domande:
    1) scusa l’ignoranza, ma tu cuoci in forno i muffin con tutti i pirottini? ossia, i pirottini possono andare in forno???
    2) secondo te, si possono fare il giorno prima?
    Grazie!

    P.S.: io intanto continuo a saccheggiare…

    • Ciao Marica, non ti preoccupare mi fa molto piacere rispondere alle tue domande.
      Si i pirottini vanno in forno, così eviti di imburrare la forma per muffin e sono anche più pratici. Una volta messi i pirottini nella forma per muffin, li riempi per 2/3 con l’impasto.
      Li puoi benissimo fare il giorno prima e una volta raffreddati li puoi conservare in un contenitore con coperchio o in un sacchetto per mantenerli morbidi. In genere se rimangono fuori solo per una notte o una giornata li puoi anche lasciare scoperti, ma se è per più di 12 ore è meglio metterli via.
      Se hai altre domande contattami pure.
      Daria.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: